KILLACAT @ LEONCAVALLO


Pronti per una serata indimenticabile?

Hemp Yard & Hustlers 79ers sono lieti di presentare un artista che è riuscito a fare parecchia strada nell’ambiente del reggae italiano, che con il suo stile, le sue liriche e la sua bravura ha animato centinaia di dancefloor in giro per l’Italia, fino ad arrivare quest’estate sul palco dell’Heineken Jammin’ Festival. Per la massive milanese, direttamente da Catanzaro, live on stage:

:::KILLACAT:::

BIO:
……Appassionato cultore di musica reggae in tutte le sue declinazioni, ma anche di “black music” di derivazione americana, si affaccia sulla scena musicale della sua città all’epoca del liceo, anni in cui la musica reggae inizia la sua evoluzione da genere elitario a genere di massa. Sin dagli esordi, ha affiancato l’attività artistica con la promozione del-le prime “dancehall” calabresi, assieme ai fratelli Giovanni “Gioman” Morelli e Giuseppe “Docta P” Morelli. Sono loro che lo avvicineranno al reggae, infondendogli una grande passione per questa musica. In età adolescenziale si dedica alla fondazione del suo primo progetto musicale: “Catanzion crew”, insieme ai suoi amici Emanuele (Manù) e Bruno, cimentandosi nella stesura del suo primo testo: “Questa è una festa”. Da li a poco si con-solida in città una massive appassionata e consapevole che lo sosterrà sempre. Nel 2002 inizia a distinguersi per l’attività di dee-jay nel suo “sound system”. CARRIERA : Nel 2004 si rende protagonista, assieme al fratello Giovanni, in arte Gioman, della auto-produzione di un “demo” dal titolo “Gioman & Killacat inna ruff session”. Il lavoro risulta es-sere una raccolta di brani composti e musicati nel tempo, proposti fino ad ora soltanto nelle manifestazioni live. Il demo contiene canzoni come “Pull up”, “Solo tu” e “L’urlo”, brani grazie ai quali Killcat è riuscito ad affermarsi dapprima a livello regionale, in seguito nazionale. Considerata la calorosa accoglienza del pubblico nei confronti del suo talen-to, tanto da essere scherzosamente conosciuto nell’ambiente come il “Sizzla italiano”, da questo momento in poi inizia a promuovere la sua musica in giro per l’Italia accompagna-to da “Kissusenti Reggae Movement”. Sempre nel 2004 iniziano le collaborazioni con artisti nazionali; il suo pezzo “Troppa è” viene infatti inserito nella tracklist del più famoso mixta-pe italiano: “Dancehall Studio Vol. 3”, ideato e realizzato da “Satta G.” e “Vito Vinicolo”. Rientra inoltre nella rosa di artisti pubblicati nel lavoro “Reggae for Ethiopia” dove canta insieme a Gioman la canzone “Mr. Money”. Il 2006 è l’anno della consacrazione naziona-le vera e propria. One Love Hi-powa produce in formato 45 giri la sua canzone di maggior succeso, “U cora vruscia”, brano che ha riscosso notevole successo nelle dancehall italia-ne e tedesche, ha infiammato l’estate della penisola italica, ma soprattutto ha avuto l’onore di essere suonato da Mr. David Rodigan, veterano del genere e artista di fama mondiale. Si esibisce in giro per l’Italia da circa 6 anni, in live set con Gioman o anche so-lo, spesso seguito da diverse reggae bands italiane. Ha affrontato una gavetta di tutto ri-spetto, vanta collaborazioni con diversi artisti nazionali ed internazionali: Brusco, Alborosie, Turi, David Rodigan, Tony Matterhorn, Burro Banton, Fido Guido, Julia, Sud Sound System, BoomDaBash. Nel 2007 esce su 45 giri “Pull up” sempre prodotta da One Love Hi-powa su “Maria riddim”. Ormai forti del consenso nazionale ottenuto, Killacat e Gioman vengono invitati a partecipare al reggae contest “Rototom Sun Splash” edizione 2007, la più impor-tante manifestazione reggae europea, dove si esibiscono in presenza di un pubblico nu-merosissimo e consolidano maggiormente il loro fan-club. Nel luglio dello stesso anno e-sce per l’etichetta One Love il loro primo CD: “Vruscia”. «Un disco che sottolinea la gran-de forze espressiva dei due, un disco estremamente comunicativo, che non annoia e che dice qualcosa» (DJ Scara). Nell’insieme del loro lavoro, i due artisti dimostrano un innato talento che permette loro di cavalcare al meglio i ritmi più disparati. Nel 2009 i fratelli ca-tanzaresi Killacat e Gioman, ormai considerati due degli artisti più attivi ed originali della recente scena reggae/dancehall italiana, hanno continuato incessantemente a registra-re musica ed a cantare dal vivo. Particolare attenzione è stata posta verso la pubblica-zione del singolo “Il sole dentro me” che, sebbene risulti avere una sonorità regga-e/dance hall, ha riscosso grande successo catturando un pubblico diverso dal solito ed immediatamente si è guadagnato un posto come sigla del programma televisivo di ap-profondimento culturale “Gli occhi di Simona” andato in onda sulla rete nazionale Rai 2. È proprio del 2009 la pubblicazione dell’album “Block notes”, prodotto da Macro Marco per la sua etichetta “Macro Beats”. Per l’occasione è uscito il 22 maggio 2009 il video del pri-mo estratto: “Musica”. Il video si avvale dell’amichevole presenza dell’attore Andrea Rive-ra, la regia è della giovane artista Martina Di Tommaso. Il videoclip della canzone “Musi-ca” ha avuto abbastanza fortuna, tanto da essere passato in rotazione sulla rete naziona-le Deejay Tv. Ad oggi recensioni e pubblico stanno premiando la tenacia e la genuinità che accompagnano il talento di questo giovane artista nostrano, tanto da spingere la testata nazionale “Rastasnob”.

before & after show: PUPPIES SOUND

ingresso a sottoscrizione: 5 euro
Dalle 23 @ Hemp Bar, Leoncavallo

Annunci

Commenti:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...