MORE VIBES INTERVISTA I QUARTIERE COFFEE


Dopo averli sentiti dal vivo al Magnolia (Mi),  nei mesi finali del 2010 ed essendo stati veramente colpiti dalla potenza del loro suono,  abbiamo deciso di fare qualche domanda alla band di Grosseto Quartiere Coffee. Gli otto ragazzi from Toscana sono uno dei gruppi italiani più in forma del momento. La band è costituita da : KG Man alle lirichie, Bigga al basso, Mr. Maggio alla batteria, Rootman è il dubmaster della crew, Real Giallu alla chitarra, il Vaghe alle tastiere, Ismaile Mbaye alle percussioni e Keera come backing vocals. Prodotti dall’etichetta One Step Records hanno dato alle stampe due dischi : IN-A (2008) e VIBRATOWN (2010).

https://i2.wp.com/farm6.static.flickr.com/5282/5237160439_cf3429f741.jpg

Foto scattata da More Vibes il 4/12/2010 al Magnolia di Milano

 

 Innanzitutto, volevamo sapere come procede la promozione dal vivo del vostro ultimo lavoro “Vibratown”? Noi abbiamo avuto la possibilità di sentirvi al Magnolia per l’ultima Reggae Radio Station Night e ci ha colpito la vostra coralità, la vostra unione,amalgama sul palco, come definirla…e la vostra potenza.

Q.C. : Vibratown è il disco della svolta ,è il primo passo verso il raggiungimento della maturità stilistica,un viaggio intrapreso dalla band e dalla super visione artistica di Boomker Sound Studio (FI) che ambisce ad ottenere un sound nuovo e potente e innovatore su tutti i livelli.Dal punto di vista live in effetti la nostra performance lascia il segno abbiamo l’amalgama e amiamo suonare alla New Yorkese.

Impressioni sulla massive milanese?

Q.C. : La massive del Magnolia è ottima, l’unico appunto è che dovrebbero  affezionarsi di più alle big tune.

Siete un gruppo molto eclettico, vario, passate dal new roots,al bashment e a volte pure al dub con molta facilità, dall’uso dell’inglese a quello dell’italiano, da dove arriva quest’identità quasi camaleontica?

Q.C. : Arriva dal fatto che siamo ossessionati dal raggiungere i nostri risultati, siamo metodici, sempre in spinta creativa e non ci poniamo limiti.

 Per la produzione di Vibratown vi siete divisi tra la toscana e NY. Innanzitutto come è nata questa opportunità, dico di lavorare al disco a NY, e come è stata? Che differenza ci sono nell’approccio ad un disco tra U.S.A e Italia?

Q.C. : Il music business americano è il top in tutto, sono avanti punto e basta. Il nostro sogno è arrivare a raggiungere gli standard qualitativi delle produzioni USA.

Che ne pensate della scena reggae nostrana?

Q.C. : Cantano tutti su una base. Le band, le produzioni. I talenti e le cose fatte bene si contano sulle dita delle mani .

L’ultima produzione di Bizzarri, il Last riddim, ha visto KGMAN e Quartiere Coffee impegnati su una tune che secondo noi è la migliore in assoluto del riddim, e non solo, una delle migliori tune italiane del 2010, valorizzata da un ottimo video. Parlateci un pò di questa combo video/canzone.

Quando è big tune è big tune (risate) . Appena Kgman l’ha cantata in studio è partito un bomboklat generale. Il video ha dato il tocco finale. Con Bizzarri lavoriamo bene, è un buona situazione.

Che obbiettivi avete all’orizzonte?? Live, nuove produzioni….

Q.C. : Il 2011 sarà pieno di sorprese. Fidatevi!

VIDEO REGISTRATO DA MORE VIBES IL 4/12/2010 AL MAGNOLIA DI MILANO.
NO POLICE – QUARTIERE COFFEE

ULTIMO VIDEO QUARTIERE COFFEE – SWEET AROMA

Regia di STEFANO LODOVICHI

 
 
 

 


 

 
 
 

 

 
 
 

 

Annunci

Commenti:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...