AFRICA UNITE + GUESTS – Trent’anni in levare @ Live Club


Venerdì 18 Novembre 2011 serata storica per il reggae italiano, gli Africa Unite celebrano i loro trent’anni di attività con un concerto evento durante il quale sono accorsi moltissimi compagni di strada per omaggiarli.  Arriviamo presto al Live Club per fare quattro chiacchiere con Madaski a proposito della serata e per prepararci al super show al quale stiamo per assistere. Intorno alle 10 e mezza il locale di Trezzo sull’Adda è già strapieno, la massive è carica e impaziente di ascoltare la prima band reggae italiana e le decine di amici che li accompagneranno. Ad aprire lo show è sempre un amico degli Africa (e anche nostro come ben sapete), Mr. Vitowar, con una selecta, in gran parte italiana, davvero tosta.

Il momento più atteso arriva e la massive si riversa sotto il palco mentre Vito War annuncia gli Africa Unite. Si presentano con “Il partigiano John”, una delle loro canzoni più celebri. Tempo di eseguire “Bit Crash” ed ecco che arriva il primo ospite della serata, PieroDread dei Franziska, ad eseguire con Bunna e soci “Here and Now”. La band di Pinerolo è in formissima ed infila un successo dopo l’altro. Sul palco arrivano anche Ferdi e Giuliano Palma, per una “Scegli” da favola, seguito poi da il Jaka, che durante l’esecuzione di “Reality” propone un breve medley di alcune delle sue chunes più potenti. Negli occhi degli Africa si legge tutta la soddisfazione e la gioia per questa festa, il pubblico è davvero rapito dallo spettacolo. Il Live Club è strapieno.

Le emozioni si susseguono ad un ritmo vertiginoso, in “Sensi” sono Jacob e L.O. outta Mellow Mood a ribaltare il Live con il proprio stile inconfondibile. I due gemelli di Pordenone regalano una gran performance. C’è però poco tempo per fermarsi a riflettere su quello che si è appena sentito perchè è già il momento di “Amantide” ed ad affiancare gli Africa c’è Moreno Turi degli Steela. In “Mentre fuori piove” invece arrivano Manuel Agnelli degli Afterhours, Tommy Massara degli Extrema e Mario Riso. A questo punto, giusto il tempo di un veloce stop, Madaski e Bunna ricompaiono on stage attorniati dagli Architorti con i quali riprendono la canzone suonata con il leader degli Afterhours e propongo al pubblico “Politics” e “U Man Rights”, momento davvero emozionante, con il club che sembra diventato un teatro.

Dopo questo momento “intimo” si torna alle origini, con Marcello alla batteria, per riformare la primissima line up degli Africa durante “Last train to Brixton”. Guadagnano il palco anche Luca Morino dei Mau Mau con maschera di V per Vendetta, Max Casacci dei Subsonica ed ex membro della band piemontese, Davide Graziano e di Cato per “Ritmo Politico”, uno dei momenti migliori del concerto. Di seguito la stessa formazione eccetto il leader dei Mau Mau esegue “Uniformi”, nella quale si nota un Max Casacci, autore di questo brano, visibilmente emozionato.  In “Sui miei passi” l’ospite e Raphael degli Eazy Skankers, una delle realtà più interessanti del reggae made in Italy.

Dopo Raphael ecco Nikki di Radio DeeJay interpretare con gli Africa Unite una gran bella versione di “SottoPressione”, uno dei miei brani favoriti della band di Pinerolo. Il tempo scorre inesorabile e ci si avvicina alla fine del concerto. La prestazione di Madaski, Bunna e compagni e davvero maiuscola. L’unico brano in scaletta non degli Africa è “Re senza trono”, eseguito con Alioscia, Patrick e Giuliano Palma, omaggio ai Casino Royale. De Angelo con tutta la sezione fiati tra i quali c’è ovviamente anche Mr. T-Bone è una bomba. “Soffici sapori” invece vede all’opera Mgz e Emiliano e Nitto dei Linea 77. Il ritmo è incalzante, davvero bella l’esecuzione di “Watch Out” che la band pinerolense performa insieme a Michela Grena dei B.R. Stylers, voce fantastica.

Per le ultime due canzoni due voci femminili di tutto rispetto come Nina Zilli, grandiosa in “Sotto Pelle”, e la regina del reggae italiano Mama Marjas, che chiude la festa degli Africa con lo ska di “The Lady”, chiusura davvero alla grandissima, affidata ad una delle artiste italiane con più talento. Davvero uno show fantastico, una festa grandiosa per gli Africa Unite, che salutano la massive insieme a tutti i loro ospiti lasciando la serata nella mani del sapiente Vito War.

Auguri ancora agli Africa Unite, altri 30 di questi anni!!!
Presto su More Vibes troverete anche l’intervista realizzata a Madaski prima del concerto.
Un ringraziamento a Laura Ciraudo di Live Club, all’ufficio stampa degli Africa Unite e a Madaski per la disponibilità.
Di seguito la ricchissima gallery di Steve MV.

Africa Unite Live Club 18-11-201112345
67891011
121314151617
181920212223
Annunci

Commenti:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...