Reggae Radio Station Carnival Party 2012 review


A Carnevale ogni scherzo vale, ma non per Vito War che anche per quest’anno non ha fatto scherzi ed ha regalato alla massive milanese un party davvero corposo.Il menù di questo Carnival Party all’insegna di Reggae Radio Station comprende l’esibizione di Lion D e Ras Tewelde assieme alla Livity Band, la dancehall di Bizzarri Sound, Vito War ed Urban Roots Sound System.

Ad aprire ci pensano Urban Roots Sound, resident sound dello Spazio Aurora di Rozzano e soprattutto, come ben sanno i più affezionati a questo blog, nostri fratelli. Peccato per la poca gente presente al Leo nel momento del loro show, perchè, come al solito, con la loro selecta da new roots lovers, hanno regalato davvero una bella prova. Dopo lo Urban Roots è il momento di un veloce warm-up del padrone di casa Vito War, giusto giusto per scaldare al punto giusto l’atmosfera prima del concerto, momento più atteso della serata.

Cambio palco veloce ed ecco comparire la Livity Band, una delle tante costole della grande famiglia Bizzarri, uno dei capisaldi del reggae in Italia. Ho già avuto modo di sentirli sempre con Lion D e Ras Tewelde e devo dire che la band mi aveva davvero colpito, per precisione ed intensità, suoni caldi e grande verve. Anche in questo caso mi hanno dato davvero un’ottima impressione, davvero un gran bel groove. Poco dopo ecco salire on stage i due cantanti, tra i più seguiti del momento. Lo show di Lion D e Ras Tewelde è un misto dei repertori dei due artisti, più numerosissime combo, per due voci che davvero si mescolano naturalmente.

Tra i due artisti devo dire che io ho una predilezione per Lion D, per le chunes un pò più moderne e dancehall, ma in questo caso, in questo live, devo dire che Ras Tewelde è stato davvero fortissimo, una potenza, con un live perfetto. “One Way Ticket” e “High Praises” sono state le due canzoni che più mi hanno colpito dell’artista dal punto di vista dell’esibizione, bellissimo. In tutto questo nulla da dire anche sulla prestazione di Lion D, che è stato davvero un treno, scagliando le sue liriche sulla Milano massive, “Me nah ina dat”, “Behold” e “Trendsetta” i suoi momenti migliori. L’acustica del Leoncavallo non aiuta molto le voci come la sua, quindi, doppio big up! Nel complesso lo show è davvero tosto, con pochissimi tempi morti. Bassline ok, coriste belle e brave e soprattutto ottima atmosfera nella yard.

Dopo il concerto si rimane in famiglia, Bizzarri Sound ai controlli con la loro selecta che attraversa tutta la black music, roots, dancehall, funky, hip hop, il tutto inna jugglin style, con un super dj Mancino ai controlli. La massive gradisce molto, rimanendo sotto cassa a danzare con tutte queste buonissime vibes. La famiglia di Modena tra sound, produzioni e band è davvero la realtà più prolifica, professionale e vitale della penisola per quanto riguarda la scena reggae.

Fino al sorgere del sole ai controlli torna il gran burattinaio della serata, Vito War, a deliziare tutta la people rimasta con la sua scaletta da capomastro del reggae. Un super ringraziamento va a lui e a Kenny di S.P.A. Leoncavallo, per averci permesso di fare il nostro report. Di seguito la consueta slideshow di scatti del nostro Steve MV.

Stay tuned!

http://www.flickr.com/photos/morevibes/sets/72157629100850758/show/

Annunci

Commenti:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...