More Vibes Salento Trip 2012 – part I


Appena tornato dalla mia estate pugliese vi voglio raccontare un pò di quello che ho visto e sentito nella “Jamaica” d’Italia, tra dancehall e concerti dei quali ho dovuto fare una grande selezione, visto il proliferare continuo di eventi in questo fazzoletto di terra sul tacco della penisola. Dopo aver parlato per ben due anni solo di eventi concentrati al nord Italia per ovvi problemi logistici finalmente siamo riusciti a portare su questo blog anche il racconto di realtà più lontane e diverse. Il primo evento che mi si è proposto una volta in Salento è stato lo showcase di Baby Cham al Mamanera Beach di S.Foca ospite di Heavy Hammer, il tutto condito da Warrior Int’l. from Germany e i salentini Kick Side. E’ l’8 agosto e la serata è piacevole, trovo conferma del fatto che Heavy Hammer sia in assoluto il miglior sound che io abbia mai sentito, in formissima dopo il tour che li ha visti conquistare il Giappone a colpi di clash. Ogni dubplate è una scarica di adrenalina, gli originali suonati si contano sulle dita di due mani, artisti è il termine giusto. Gran bella sorpresa Kick Side sound che mi è davvero piaciuto per attitudine ed energia. Il tedesco Warrior Int’l. è energia pura, un one man sound davvero capace ed intraprendente, con un’ottima selezione ha fatto saltare anche i pesci nel mare. Unica nota così così, non me ne vorrano i suoi fan più accaniti è stata l’esibizione di Baby Cham. Il jamaicano mi è sembrato piuttosto fiacco e a corto di voce ed il pubblico del Mamanera mi è sembrato confermasse la mia analisi visto che l’entusiasmo durante lo showcase non è stato dei più caldi. Nota di merito per la location, che i più affezionati salento addicted conosceranno sicuramente, consolle, casse, baretto, spiaggia, tanta bella gente e soprattutto buonissime vibes. Il tutto free entry, che non è poco.

9 agosto, a Calimera, al Sonik c’è lo showcase degli Rdx, una delle realtà che più sta spopolando nelle dancehall di Kingston e di tutta l’isola. Ad introdurre il duo jamaicano molte realtà salentine come Eccentrix, Mighty Bass, Ghetto Eden in versione sound e quei riempi dancefloor di  Kalibandulu, uno dei sound più “cazzuti” (positivamente s’intende) d’Italia (a Milano abbiamo la fortuna di avere Rebel T e di rimpiangere un pò meno il Salento). La massive non è numerosissima ma la serata è davvero valida e tra tutti i sound Kalibandulu è quello che regala le emozioni più intense ed il set migliore, scaldando bene bene la pista ad Rdx che, devo dire non me lo aspettavo, si sono dimostrati una macchina da show, perfetti e carichissi. Un’ora e un quarto di show filata filata, poche pause, tanta musica. I loro successi dancehall come “Jump”, “Just Dance”, “Wine Up” per citarne alcuni scatenano letteralmente i presenti. Davvero due presi bene che ospitano sul palco dancehall queen emozionate e magliette di Fabrizio Miccoli autografate. Show davvero bello. Voto altissimo alla loro performance.

La danz non si ferma mai in Salento e il 10 agosto sono tornato al Mamanera per un evento immancabile: Heavy Hammer Birthday Bash. Per il compleanno di un sound di questo livello non può mancare uno delle migliori crew di tutto il mondo, direttamente dalla Florida Black Chiney. Per il 13 anno di Heavy Hammer davvero un party maad a colpi di chunes spettacolari, dubplate da far accapponare la pelle, atmosfera fantastica. Ogni appassionato di dancehall music non può che lasciarsi semplicemente trascinare dalla musica e dalla festa in momenti come questi. Davvero uno spettacolo, il “teatro” della dancehall. Per farvi capire l’entità dell’evento Black Chiney ha suonato per una cosa come tre ore trovandosi a sparare cannonate con il sole già alto sopra le teste della massive. Nonostante mi stia ripetendo voglio sottolineare ancora cosa rappresenta Heavy Hammer Sound per la scena italiana e soprattutto mondiale. Da 13 anni soundkilla e dubmaker di altissimo livello, vincitori del Riddim Clash 2010 nonchè davvero maestri della dancehall. Un sound che dal punto di vista della diffusione di questa musica merita davvero applausi scroscianti e forward devastanti.  Motivo in più la situazione che riescono a creare ogni estate a S.Foca.

Questa è solo una parte del viaggio tra le dancehall e i concerti salentini, continua prossimamente…

Annunci

Commenti:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...