Busy Signal & High Voltage Band @ Ambria Music Festival


images

Venerdì 19 luglio 2013 il sound comasco Rising Hope e la grande famiglia di Bergamo Reggae hanno portato dalle nostre parti uno degli artisti più rappresentativi della scena reggae mondiale, stiamo parlando di Busy Signal, direttamente da Kingston, accompagnato dalla sua High Voltage Band. La location per questo superevento è stato il piccolo paese di Ambria, in Val Brembana, provincia di Bergamo. Appena arrivati sul posto ci siamo resi conto della bellezza che ci si mostrava davanti, campetto da calcio allestito ad area feste per l’Ambria Music Festival e cornice realizzata da montagne verdissime. Durante tutta la serata alzando la testa ed osservando la cornice della valle ci siamo detti: “Che posto da urlo!”. Buon cibo, buon vino e buonissima musica, il tutto, mi ripeto, davvero in un posto stupendo.

pubblico

Prima dell’esibizione sul palco del buon Busy, warm up affidato a Rising Hope e Shanty Sound, due sound di questo livello così in apertura tanto per gradire è stato già un ottimo inizio. Classici e fresh tunes alternati con sapienza per coinvolgere tutta la massive, formata in gran parte da soundbwoy e massicci lombardi in trepidazione. Ma prima di vedere calcare il palco dell’Ambria Music Festival a Busy Signal, Jamas on stage per scaldare ancora di più il pubblico prima dell’esibizione del loro beniamino. Il singer milanese classe ’84, che da qualche mese è un assidua presenza delle dancehall milanesi (e non solo visto che ha aperto nell’ultimo mese anche gli show di Romain Virgo e Tarrus Riley), ha uno stile molto particolare e personale, che a tratti ricorda un pò il mood delle Radici nel Cemento. I chunes sono ancora un pò fragili, nonostante un’ottima scelta dei ritmi su cui cantare, molti prodotti da Greezzly Prod., ma la presenza sul palco è molto buona. Il pubblico è un pò distratto, in attesa di Busy, ma Jamas è stato bravo a dare intensità costante al suo show. Su testi e uso della voce secondo noi qualcosa da rivedere c’è, ma è un singjay agli albori, quindi… avanti così!

jamas

Dopo lo showcase di Jamas tutto pronto per l’evento atteso da tutta la massive lombarda presente nel posto, Busy Signal & High Voltage Band. La band è composta da 4 elementi, chitarra e sampler, tastiera, batteria e basso. Dopo il consueto intro delle High Voltage, ecco on stage Busy. Gli immancabili occhiali da sole e la giacca fanno da contorno all’entrata in dancehall style sfrenato. Si parte con pezzi tosti come “Full Clip”, “Badman Place”, le nuove “Bad up who” (interpretazione fantastica), “Feel Like” e c’è anche spazio per il refix di “Started from the Bottom” di Drake, nella versione di Busy diventata “Mi de yah”. “The Turf Ambassador” ha fatto la prima mezz’ora di live senza mai prendere fiato, incatenando versi uno dietro l’altro, supportato da una band non sempre precisa ma davvero in presa bene.

busy2

Il ritmo rallenta durante l’esecuzione dei pezzi più conosciuti della sua ultima fatica discografica, “Reggae Music Again”. “Sweetest Life”, la supertune “Come Over”, “Reggae Music Again” sono graditissime dalla massive che finalmente, dopo quasi un’ora, si scioglie nel primo vero ballo “di gruppo”, cullata dai dolci ritmi in levare della High Voltage Band. A questo trittico si può accostare “One more night”, apprezzatissima soprattutto dalle Ambria’s Ladies. Il concerto è stato davvero soddisfacente, la cornice idilliaca ed è stato divertente osservare giovani e meno giovani del luogo che ammiravano lo spettacolo un pò interdetti, facendo fatica a comprendere la dinamica del pull up e del forward. In perfetto stile jamaicano arriva anche il momento dei tributi a chi ha fatto la storia del genere, anticipato da un breve accenno alla brutta vicenda accaduta a Busy alcuni mesi fa, guai con la giustizia seguiti da arresto ed estradizione. Ma come ci ha suggerito lo stesso artista, Babilonia non ha vinto e per fortuna ci siamo potuti godere questo splendido concerto.

busy1

La big tune della serata però è stata inevitabilmente “Watch out for this” (Bumayè), eseguita ben due volte durante il live, una prima volta prima dei bis e poi in chiusura al concerto. Delirio vero all’Ambria Music Festival, anche per chi non conosceva affatto Busy non è stato difficile mischiarsi alla massive saltellante. Esecuzione da brividi, un pezzo che se già in dancehall è una bomba live è ancora di più, incredibile. Un’ora e mezza di concerto finita decisamente troppo presto, un live intenso e bellissimo, a conferma della fama planetaria di Busy Signal. A conclusione del live ancora dancehall con i sound organizzatori, che insieme all’Ambria Musica Festival, meritano davvero un plauso per avver portato un artista come Busy Signal in una location da favola e soprattutto ad ingresso gratuito. Big up Bergamo Reggae, big up Rising Hope, Nuff Respect!

Di seguito potrete trovare un video del live trovato su youtube e le foto della serata scattate da Steve More Vibes.

foto: http://www.flickr.com/photos/morevibes/sets/72157634757025013/

busy3

“Watch out for this” – Busy Signal live @ Ambria (Bg)

Annunci

Commenti:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...