Mamanera Reggae Boom Beach, una spiaggia jamaicana in Salento pt.1


mamanera-600x200

Anche per quest’anno More Vibes è tornato in Salento a farsi un giro tra gli eventi più caldi d’Italia inseguendo i concerti e le dancehall più pazze della “Jamaica” italiana. Rispetto all’anno scorso, in cui vi abbiamo raccontato di una serie d’eventi sparsi per tutto il Salento, in questo articolo vogliamo concentrarci solo sulla stagione (o meglio una parte, la parte in cui siamo stati presenti ovviamente) del Mamanera Reggae Boom Beach, la spiaggia più calda del mondo reggae dove le vibes sono ad opera di Heavy Hammer, The Italian Dubmasters. Ovviamente, non ce ne voglia nessuno, più avanti parleremo anche di altri eventi ai quali siamo stati presenti, ma ci sembrava giusto dedicare un articolo “tutto suo” ad una serie di eventi come quelli del Mamanera, situato al Lido S.Basilio di San Foca.

heavy-hammer

Il primo evento al quale siamo stati presenti è stato quello dell’8 Agosto, che vedeva come ospite il grande Taranchyla a rappresentare Poison Dart dalla Florida. Il warm up è stato affare come sempre dei padroni di casa di Heavy Hammer che a colpi di dubplate, fresh tunes e qualche superclassico hanno infiammato la massive. Ma per non dover ripetermi nel racconto di ogni serata vi dico tutto subito sui Dubmasters italiani. Heavy Hammer, come ben sapete se siete assidui lettori del blog, è conosciuto e rispettato nel mondo per la sua attitudine, per il gusto musicale e per l’adrenalina che trasmettono durante ogni dancehall. Il Mamanera è la loro casa da ben 7 anni e la combinazione di queste due cose è fatale. Ogni dubplate, ogni chunes, ogni speech è accompagnato da un boato dalle migliaia di persone che da tutte le parti d’Italia e del mondo ogni anno affollano la spiaggia del Lido S.Basilio. In tutte le serate a cui More Vibes è stato presente il warm up di Heavy Hammer è stato irresistibile, travolgente, una serata nella serata, con un flusso musicale con un inizio ed una fine, con un capo ed una coda, in soli 30 minuti in media alla volta. Vagonate di dubplate, sventagliando tutti gli stili e gli artisti possibili, una forza della natura. Raffa al microfono ha da insegnare e tutti i dj della crew, anche il giovane Charlie, nuovo talentuoso innesto della crew, con tecniche e stili diversi hanno fatto ballare ogni singolo chune alla massive del Mamanera. D’altronde tutti i riconoscimenti e la stima che il sound ha raccolto in giro per il mondo non sarà certo un caso.

thumb

Ma torniamo a Taranchyla e Poison Dart. Che dire, anche quì, si parla di un sound con un mc, che fa da selecta, che fa da artist e che è la quintessenza del soundclash. Dubplate formato umano esagerati come Busy su “Watch out for this”, una sequenza di non so quanti Buju sul ritmo, un’energia straordinaria, una presenza scenica devestante ed una conoscenza di questa musica interminabile. Una delle serate più divertenti alle quale More Vibes sia mai stato, con un’atmosfera davvero magica. Il 10 agosto invece è stato il giorno di Tony Matterhorn e Ricky Trooper, sulla carta una dancehall da strapparsi i capelli, anche perchè si festeggiavano i 14 anni di Heavy Hammer. Ad attendere i due selectors c’era una fiumana di persone pronte ad agitarsi al ritmo delle migliori chunes provenienti dall’isola. Devo ammettere che in questo caso invece sono stato un pò deluso dalla performance dei due. L’instancabile re delle dancehall jamaicane e il “Serial Killa” ex Killamanjaro hanno dato vita ad uno show un pò noioso, ricco di parole ma dai contenuti musicali un pò scarichi. Personalmente ho preferito musicalmente il sound Trooper, anche se davvero un pò troppo prolisso al microfono, mentre Matterhorn ha avuto una presenza in consolle decisamente più d’impatto anche se la selezione, a mio modo di vedere un pò troppo contaminata, non è stata molto incisiva secondo noi. Meno male che nel warm up Heavy Hammer aveva già onorato alla grande il proprio compleanno, con una selezione davvero speciale, condita da torta, candeline e brindisi.

2013-07-20_12312_italy_lecce_mamanera_beach_mamanera_reggae_boom_beach_2013

Il 13 agosto invece è stata la serata più folle delle mie frequentazioni salentine, una delle migliori dancehall a cui io sia mai stato, un party di quelli che chi lo ha vissuto non lo dimenticherà facilmente, la dancehall quel martedì è stata targata Sentinel Sound. In consolle i nuovi acquisti di “The Everlasting Sound”, Mc Olde e Daniel Selector. La curiosità era tutta su questi due ragazzi che hanno dovuto vedersela con un’eredità scomoda, quella lasciata da Shotta Paul e Meska, ormai protagonisti del loro progetto Jugglerz, che purtroppo non siamo riusciti a beccare quì al Mamanera per questione di pochi giorni. Olde e Daniel hanno risposto alla grande regalando uno show fantastico, stupendo, attingendo alla magica dub box di Sentinel. Da un datato special di Brusco sul Maria Riddim a quelli con gli artisti più fresh come Martin o Chronixx, suonati con grandissima personalità e ottima tecnica, creando una situazione incredibile, con un Olde che spesso ha fatto temere per la salute del cavo del suo microfono, spesso vittima delle sue scalate sulla casse davanti alla consolle. Uno spettacolo unico, condito dal meglio della musica reggae del momento e non solo.

maxresdefault

Si conclude quì la prima parte di questo report dedicato al Mamanera 2013, il resto degli appuntamenti dancehall ed i ringraziamenti per tutte le persone che hanno incrociato il cammino di More Vibes li troverete tra pochi giorni sempre tra queste pagine virtuali.

Stay Tuned.

per leggere la seconda parte del report: https://morevibes.wordpress.com/2013/09/10/mamanera-reggae-boom-beach-una-spiaggia-jamaicana-in-salento-pt-2/

Annunci

Un pensiero su “Mamanera Reggae Boom Beach, una spiaggia jamaicana in Salento pt.1

Commenti:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...